martedì 4 aprile 2017

Spätzle tricolori nella GN del Calendario del cibo italiano



A 'n bom soldà ogni arma ghe fà.
Ad un buon soldato ogni arma va bene.

Cosa centra questo detto dialettale con gli spätzle 


Lo capirete fra un po'

Gli spätzle nascono come specialità della cucina sveva nel Medioevo, diffusasi in Germania poi sono giunti fino all'Austria e al Trentino Alto Adige dove sono diventati un piatto caratteristico di cui potete trovarne moltissime varianti.
Gli spätzle sono dei piccoli gnocchetti di origine contadina con forma allungata e grumosa, possono essere di colore bianco o verde o rosso in base all'impasto usato,
Fare gli spätzle in casa non è difficile, certo obbietterete che bisogna avere l'apposita grattuggia Spätzlehobel. 
E' vero ma perchè non imparare a farli proprio come gli originali?

Tradizionalmente, gli spatzle sono realizzati mediante raschiamento di strisce sottili di pasta su un apposito tagliere (Spätzlebrett); vengono tuffati man mano in acqua bollente salata, nella quale si cucinano fino ad affiorare. 
L'impasto deve essere vischioso e morbido. In cottura, l'albume tende a solidificarsi mentre il tuorlo garantisce la morbidezza. Dopo che gli spätzle emergono in superficie, vengono raccolti con una ciotola e messi da parte.

Difficile? 
No servirà un po' d'attenzione la prima volta ma poi sarà facilissimo e ci permetterà di prepararne anche piccole quantità senza sprechi

Ricetta spätzle bianchi e verdi/rossi 
Ingredienti (4/8 persone) 

Versione bianca 
250 gr farina 
3 uova 
100 ml acqua 
1 pizzico noce moscata 
1 cucchiaio di olio extra vergine di oliva 
sale 

Versione verde/rossi 
80 gr spinaci lessati e frullati (o una rapa rossa lessa) 
125 gr farina 
1 uovo 
50 ml acqua 
1 pizzico noce moscata 
sale 

Procedimento per entrambi gli impasti 

Versate la farina in una ciotola e aggiungete il sale e la noce moscata. 
Mescolate l’acqua con le uova (più spinaci per versione verde o rapa per versione rossa), unite il composto alla farina e lavorate l’impasto fino a quando non si produrranno delle bolle, ma rimanendo abbastanza colloso (foto 1)
Fate riposare al fresco per almeno 10-15 minuti. 
Fate bollire una pentola di acqua calda, salarla e quindi con lo strumento prescelto iniziate a formare gli spätzle, con lo spätzlepresse o in alternativa (e qui si spiega il detto dialettale) si possono usare due spatole, io ne uso una più rigida e una più flessibile. 
Prendete un po' d'impasto e distribuitelo uniformemente in uno strato sottile sulla spatola più rigida(foto 2), poi mettetevi sopra l'acqua bollente e con la seconda spatola che ogni tanto va bagnata con l'acqua iniziate a tagliare delle piccolissime striscioline che si tufferanno nell'acqua(foto 3-4-5), continuate con tagli radenti ritmici fino ad esaurimento della pasta sulla spatola. 
Scolate con una schiumarola gli spätzle che sono affiorati e metteteteli in una ciotola con un filo d'olio, quindi proseguite a tagliare l'impasto rimanente che dovrà sempre essere in uno strato sottile (foto 6-7-8)
Se non è chiaro guardate questo bel video 

Quando tutti gli spätzle saranno tagliati e cotti conditeli a piacere
Gli spätzle bianchi possono essere conditi con panna, speck a listarelle e abbondante grana grattugiato, mentre quelli agli spinaci e alla rapa rossa possono essere conditi con burro fuso e salvia. 

Provate a formarli tagliandoli, vi conquisteranno
Stampa tutto il post

8 commenti:

  1. mi stai dicendo che posso farli anche qui, senza la grattugia? (perdona l'italiano, ma sul tedesco mi inciampo).. tu sei un genio, Manu. Un genio. E pure multicolor, adesso!

    RispondiElimina
  2. Manuela, ma sì, grazie a te che mi hai incitato sono riuscita a farli perfettamente anche senza attrezzino! E in più confermo che mi hanno conquistato. I tuoi, così colorati e allegri, sono un inno alla vita e alla fantasia. Da fare e rifare. Un bacione

    RispondiElimina
  3. Manu mia non ho mai fatto gli Spatzle, non ho l'attrezzo e ciò nonostante la Bianca li adora,ne mangerebbe quintali! Allora facciamo un patto :io privo a farli ma poi un giorno tu vieni a trovarci e mi insegni dal vivo!

    RispondiElimina
  4. Ma che bello, ho l'attrezzo ma sai che voglio provare anche con la spatola? Belli tricolori!

    RispondiElimina
  5. ecco oggi ho imparato qualcosa di nuovo grazie a te. bellissimi i tuoi spätzle tricolori e bravissima tu. ciao cara e grazie

    RispondiElimina
  6. Non li avevo mai preparati perchè non avevo la gratuggia, ma ora giuro che ci proverò!! Grazie del consiglio!! I tuoi sono bellissimi. Ciao

    RispondiElimina
  7. Manuuuu...Io li faccio con l'attrezzo ma mi hai fatto venire voglia di provare anche senza...Sono meravigliosi i tuoi e sei meravigliosa tu con l'entusiasmo che trasmetti...Quando sono dalle tue parti faccio un fischio...Sarebbe bello farlo insieme una volta😍😍😍

    RispondiElimina
  8. il tricolore fa sempre il suo bell'effetto e poi sei stata precisissima, sono uno uguale all'altro, ottima manualità anche con la spatola! bravissima!

    RispondiElimina

Grazie per i vostri commenti e se scrivete come anonimi firmatevi è più carino per me rispondervi

Related Posts with Thumbnails