martedì 30 settembre 2008

Treccia Russa

Questa è una treccia che da sempre moltissima soddisfazione, assomiglia se volete un po' alla torta angelica, anche se si differenzia per procedimento e forma

Un grazie sincero a Marianne.........maga dei lievitati

La treccia viene molto bene se si rispettano le tre lievitazioni, se uno ha fretta si può saltare la prima ma non risulta così soffice

Ingredienti
10-20gr di lievito di birra
200ml di latte
90gr di zucchero
90gr di burro
2 uova intere piccole
550-650gr farina bianca (compresa quella del lievitino)
1 cucchiaino raso di sale
50gr di burro circa con un po' di zucchero per il ripieno

Sciogliere il lievito nel latte (a temperatura ambiente), aggiungere mescolando con una frusta farina bianca (prendendola dai 500gr della ricetta) fino ad avere una crema densa coprire con un po' di farina bianca circa mezzo centimetro e poi lasciar lievitare
Il nostro lievitino sarà pronto quando in superficie si formeranno delle crepe da cui uscirà la cremina sottostante come un vulcano

Il lievito come il tempo è un po' capriccioso, se capitasse e vedete che non si muove o avete fretta aiutatelo un po' ....per Anto (vedi che succede) prendete una pentola alta metteteci dentro un dito d'acqua e portate ad ebollizione quando bolle spegnete e sopra appoggiateci la scodella col lievitino vedrete che inizierà a muoversi.......gli brucia il sedere



Quando il vostro lievitino è pronto aggiungete un po' alla volta gli altri ingredienti, aiutandovi con una spatola e lavorate bene l'impasto fino a formare una bella palla soffice, ma non appicicosa che poi metterete a lievitare coperta
Se volete guardare come impastare potete guardare il procedimento spiegato passo passo nel pane decorato al latte
Questa è la seconda lievitazionee qui potete vedere come era l'impasto e come sia ben lievitato



Quando l'impasto è ben lievitato, circa un'ora abbondante lo prendete e lo rovesciate sulla spianatoia e senza lavorarlo troppo con il mattarello stendete una bella sfoglia
Prendete il burro lavoratelo con un po' di zucchero e poi spalmatelo sulla sfoglia.



Adesso con calma iniziare ad orrotolare la sfoglia stando attenti a far combaciare i bordi


Dal rotolo formato tagliare circa tre centimetri di pasta per la rosa finale. Prendere il rotolo restante e tagliarlo per il lungo con un coltello molto affilato senza schiacciare e lasciando la lunghezza di due dita unite nella parte iniziale che servirà per fare la rosa



Adesso prendere con la mano la parte iniziale della treccia e sollevarla, tenendo uniti i lembi, e ruotarla lentamente dal basso verso l'alto passandola attraverso i due nastri della treccia come da foto


Poi sistemare i due lembi vicino alla rosa e poi proseguire formando la treccia



Chiudere la treccia lasciando un leggero spazio
Prendere il pezzo di rotolo tagliato all'inizio sistemarlo in verticale nello spazio lasciato vuoto in fondo alla treccia Adesso allargare leggermente i petali delle due rose


La nostra treccia Russa è pronta per essere messa a lievitare fino al raddoppio è la terza lievitazione La treccia può essere messa in una teglia tipo plum cake nel sistemarla nella teglia può essere leggermente allungata o accorciata (semplicemente avvicinando o allontanando le due estremità)


Ecco la treccia lievitata


Una volta lievitata cuocere a 180° per circa 30 minuti appena cotta spenellarla con un po' di latte per renderla lucida e poi a piacere spolverarla con zucchero a velo


Con lo stesso impasto si può fare anche una bella ciambella

Tutto procede nello stesso modo, fino alla formazione del rotolo
Il rotolo in questo caso deve essere tagliato in due parti uguali

A questo punto ho messo i due rotoli verticali e come spiegato per la treccia ho tagliato verticalmente lasciando interi i primi 4cm

Una volta tagliati i rotoli e separato leggermente i due lati ho girato con delicatezza parte intera creando la rosa (guardare le foto precedenti della ricetta) e poi intrecciare i due nastri lasciando la parte finale un po' larga, allargare anche i petali delle due rose



Ora prendere uno stampo per ciambella, ungerlo o foderarlo con carta forno con calma adagiare una treccia nello stampo e poi vicino l'altra
le rose devono appoggiarsi sopra la parte finale dell'altra treccia in modo da formare una ciambella con due rose equidistanti fra loro (vedere foto......è chiaro)


Mettere a lievitare, io quando ho fretta accendo leggermente il forno al minimo per qualche minuto mentre compongo la ciambella e poi ho spengo e successivamente metto dentro la tortiera, coperta, a lievitare e poi cuocere in forno a 180° per 30 minuti


Interno della fetta

Con questa treccia il successo è assicurato

NB:
Alcune precisazione dovute ai vostri leciti dubbi
per lievito di birra mi riferisco a quello in panetto fresco, un cubetto da 25gr di lievito fresco sono equivalenti ai 7gr di lievito secco disidratato
la dose di lievito dipende dal vostro tempo, se non avete fretta basteranno 10gr di lievito, se al contrario preferite fare la vostra treccia più rapidamente vi consiglio di usare l'intero panetto









Continua a leggere....

lunedì 29 settembre 2008

Meme

Questo è il meme che mi ha passato Antonella.........sono molto lusingata che abbia pensato a me...........non sono cose che amo fare però ci proverò

Nome: Manuela
Ti piace il tuo nome o vorresti averne un altro? Mi piace
Segno zodiacale: Toro
Cosa ti piace di più di te? L'altruismo
Cosa vorresti cambiare? Il fatto di scusare sempre il comportamento altrui
Descriviti con tre parole: disponibile.....fondamentalmente ottimista.....amica
La cosa più folle che hai fatto: viaggio a Roma andata e ritorno e tour completo della città con le scarpe nuove il tutto in poco più di 24 ore...........tantissimi anni fa
Piatto preferito: i dolci in ogni loro espressione
Qual'è il tuo primo pensiero quando ti svegli? ......ragazzi è tardi
Cos'è l'amore? Vivere giorno dopo giorno costruendo la propria famiglia
Se fossi un animale saresti? ....sinceramente non saprei
Cosa volevi fare da piccolo? cuoca o maestra d'asilo
Canzone preferita? Molte forse datate ma sempre attuali Baglioni, Beatles, Eagles....
Film preferito? Colazione da Tiffany
Cartone animato preferito? Antenati e Tom e Jerry
Con chi faresti un viaggio da sogno? Sicuramente con la famiglia
Libro preferito? Non leggo molto ma quest'estate mi è piaciuto moltissimo Asia di T.Terzani ......uno spaccato su un mondo che non conosciamo e che ci dovrebbe far riflettere
La cosa che rimpiangi di più? Non ho rimpianti cerco sempre di impegnarmi a raggiungere i miei obbiettivi e se non ci riesco so di aver fatto il possibile e per questo non posso rimproverarmi nulla
Il regalo più bello che ho ricevuto? Sicuramente la famiglia
Ti piace il posto dove vivi? Si
L'oggetto che preferisci? Il computer portatile
Stanza della casa preferita? Sicuramente dove posso esprimermi meglio e quindi la cucina
La cosa più bella che ti è stata detta? Quando vengo apprezzata per quella che sono anche un semplice grazie mi riempie di gioia
La libertà è...? Permettere ad ogni persona d'esprimersi per quello che è
La cosa più brutta? Non riuscire ad aiutare quando ci chiedono aiuto
Serie tv preferita? Provaci ancora Proff........troppo spassosa la Pivetti
I sentimenti bisogna tenerseli per se? Non si dovrebbe, ma a volte non è facile trasmettere quello che si prova
Una cosa che detesti? L'ipocrisia
Hai mai odiato qualcuno? No non è nel mio carattere, sicuramente mi arrabbio ma poi mi passa
Una cosa che ami fare? Fare delle cose per donare agli altri e farli felici
Hai paura della morte? No ..........ho paura del dolore che provoca a chi resta
Ti sei annoiato a rispondere a tutte queste domande? No all'inizio non volevo farlo sono sempre restia a parlare di me, ma poi ..........ci sono riuscita


Desidero passare questo Meme a due care amiche con cui mi piace condividere il mio tempo che passo al pc con la premessa che se non se la sentono di farlo non c'è nessun problema per me, capisco benissimo perchè è la stessa cosa che ho pensato anch'io

lo passo a Anna e Morena

Grazie
Continua a leggere....

Ventaglietti di sfoglia

Questi deliziosi ventaglietti li ho fatto con un po' di sfoglia fatta da me con la ricetta di Morena

250gr circa di pasta sfoglia
zucchero

Spolverizzare con dello zucchero la nostra spianatoia e poi con il mattarello stendere la sfoglia molto sottile in un rettangolo di circa 40x30cm


Tagliarlo in due rettangoli 20x30
Piegare i due lati corti di ogni rettangolo in modo che si congiungano al centro premere leggermente con le dita
piegare ancora congiungendo i lati al centro, schiacciare un po' e poi piegare per l'ultima volta questa volta semplicemente a metà schiacciare un po' e mettere in frigorifero
Osservare le foto per i passaggi


Dopo circa venti minuti, con un coltello affilato, tagliare la pasta, tolta dal frigo, in circa 40 fettine sottili
Intingere nello zucchero una spatola molto flessibile, premerla sulle fettina appiattendole ................diventeranno belle sottili

Metterle sulla placca ben distanziate (si possono mettere sulla placca anche prima di appiattirle)

Mettere in frigorifero per 30 minuti
Si possono anche mettere in freezer e cuocerli in un secondo momento senza scongelarli
Accendere il forno a 200° e quando è caldo infornare i ventaglietti
Cuocerli per 5 minuti o fino a doratura da un lato, poi con la spatola girarli e farli dorare anche dall'altro lato
Toglierli dalla placca e farli raffreddare
Si possono conservare in scatola chiusa ermeticamente fino a due settimane

Belli vero ....................e buoni ve l'assicuro

Guardate che meraviglia non vi sembra dica "sono delizioso"
Una vera delizia

Continua a leggere....

Stracadenti

Gli Stracadenti tratti da un libro di una nota pasticceria di Trento, rispolverato dall'armadio delle mie riviste di cucina
Questi biscotti detti anche “Napoletani” sono gli antenati dei famosissimi Cantucci, dai Cantucci si differenziano soprattutto perché sono poveri di grassi

Ingredienti
250gr farina00
175gr zucchero a velo
150gr mandorle sgusciate
2gr ammoniaca per dolci (o 5gr lievito chimico)
2 uova intere
un pizzico vanillina
acqua fredda quanto basta

Impastare la farina setacciata assieme all’ammoniaca per dolci con il resto degli ingredienti, escluse le mandorle
L’impasto si presenta molto liscio e morbido, ma piuttosto consistente. E’ necessario eventualmente aggiungere uno o due cucchiai d’acqua per farlo rilasciare
L’impasto è pronto quando mettendolo sul tavolo “si siede” altrimenti aggiungere un po’ d’acqua Per vedere come si siede l'impasto osservare le foto e il cerchio centrale nell'ultima foto è coperto dalla pasta


A questo punto aggiungere le mandorle e dividere in due la pasta Spolverare abbondantemente di farina il piano di lavoro e formare due filoncini di 30-40cm


Metterli sulla placca unta o sulla carta da forno, togliere la farina in eccesso e spennellarli con un po’ d’uovo
Cuocere in forno a 180° per 20 minuti Lasciare riposare un paio d’ore i filoni cotti
Tagliare poi i filoni a fettine di circa mezzo cm a forma di salame
Mettere le fettine ravvicinate ed in piano sulla placca del forno e ripassarle in forno per qualche minuto a biscottare, attenzione a non far prendere troppo colore


Ed ecco i nostri stracadenti.................una vera delizia

Se vi piacciono più morbidini potete non fare l'ultimo passaggio in forno
Provateli e gongolerete
Continua a leggere....
Related Posts with Thumbnails